Palazzo Circolone fu eretto su antiche botteghe acquistate nella seconda metà del settecento dal commerciante Francesco Circolone da Maglie, oriundo di Mola di Bari. E’ il primo di vari palazzi che gli eredi facoltosi ed intraprendenti della famiglia costruirono a Poggiardo tra l’Ottocento ed il Novecento. Inizialmente abitato da Giuseppe Circolone e la moglie Maria Teresa Alba, divenne poi la dimora di Giovanni Circolone (1808 – 1859) , avvocato e sindaco di Poggiardo, coraggioso sostenitore dell’Unita d’Italia, esiliato a Corfu’. A sua memoria, è stata apposta una grande targa sul prospetto del palazzo. Vi vissero  anche altri sindaci della famiglia Circolone: Oronzo, Antonio e Gennaro. Negli anni 70,  Il palazzo  è stato utilizzato come circolo privato (La Bussola). Nel 1980 fu acquistato dal Notaio Alfredo Positano,  che vi ha esercitato la professione notarile fino al 2008.

I recenti lavori di ristrutturazione hanno trasformato l’utilizzo dei locali di servizio del piano terra dove sono stati allestiti una sala ristorante e un bar nella corte di ingresso. 

Una parte del giardino è stato utilizzata per creare la piscina lasciando intatto l’agrumeto preesistente. 

Al primo piano vi è un grande salone dove si può ammirare un grande affresco che raffigura la dea Aurora; mentre in altre camere si trovano altri affreschi che raffigurano la Toletta di Venere, i putti meglio noti come gli Amorini, e alcuni motivi floreali. 

Palazzo Circolone si trova nella piazza centrale del paese accanto al Palazzo della Cultura, prima casa comunale del paese e ora biblioteca e sala congressi del Comune di Poggiardo.